Armadillo Club

– LIVE MUSIC PROMOTION –

Armadillo Club

 

Logo AGV_Sarzana_p

ACOUSTIC GUITAR VILLAGE
“Street Music Edition” Sarzana 2017

SABATO 20 e DOMENICA 21 MAGGIO
Piazza Fabrizio De Andrè

due giorni di concerti con artisti internazionali e musicisti emergenti sul nuovo palco dedicato a Fabrizio De Andrè!

Il terzo appuntamento della rassegna ACOUSTIC GUITAR VILLAGE “Street Music Edition” 2017, sul nuovo palco di Piazza F. De Andrè a Sarzana, raddoppia e propone due serate consecutive di grande musica dal vivo, con artisti internazionali, chitarra e altri strumenti a corde come assoluti protagonisti.

Sabato 20 maggio alle 21, dopo la cerimonia inaugurale del palco-monumento al grande Fabrizio De Andrè, prenderà il via la prima delle due giornate di concerti con l’apertura musicale del trio di country-bluegrass “The Lonesome Picking Pines”, composto da Marco Oliveri, voce, chitarra e armonica, Andrea Oliveri, voce, chitarra, mandolino, ukulele, e Marco Poggio, percussioni, che scalderanno il pubblico prima dell’esibizione degli ospiti internazionali, il gruppo messicano di “mariachi” Los Pachamama.
Con 26 anni di esperienza artistica e di promozione culturale, Los Pachamama (Terra Madre) è uno dei migliori gruppi messicani, maestro nel coniugare la musica popolare messicana e le musiche più rappresentative e tradizionali dell’America Latina.

Los PachamamaLa loro proposta musicale risale alle antiche radici del folklore latino-americano, con una vasta gamma di suoni, ritmi, melodie e polifonie armoniche che rendono possibile questa combinazione unica e molto difficile da separare. E’ una fantastica ensemble che sperimenta e fonde le radici latine con elementi di jazz, musica afro-caraibica e musica tradizionale messicana come il son jarocho, e che riesce a sviluppare melodie ricche di forme sonore con una strumentazione semplice composta dagli strumenti più tipici messicani (requinto, jarana, cajon, pandero jarocho etc).
Il gruppo si è esibito con successo in Canada, Stati Uniti, Belize, St. Lucia, St. Kit e Nevis, Spagna, Francia, Cuba, Paraguay, Trinidad e Tobago, Belize, Cile oltre che in importanti festival culturali del Messico.

 

Domenica 21 maggio la giornata di concerti inizierà alle 15 del pomeriggio, con l’esibizione di chitarristi solisti, cantautori e band acustiche per le preselezioni a Sarzana del concorso per emergenti “New Sounds of Acoustic Music”, la cui finale si svolgerà il 29 settembre all’interno dell’Acoustic Guitar Village di Cremona. Nove sono le proposte che si alterneranno sul palco, tutte provenienti dal territorio della provincia della Spezia e di Carrara.

Alle ore 21 partirà il concerto serale, con una prima proposta d’eccezione: sarà sul palco il chitarrista nativo americano Wade Fernandez accompagnato dal figlio Quentin al flauto e alle percussioni.
Wade FernandezIl nome indiano di Wade Fernandez è Wiciwin Apis Mahwaew, “vai con il lupo nero” e vive a Kesheena, Wisconsin, nella riserva dei Menominee. E’ un musicista indigeno di talento, suona e racconta leggende del suo popolo, accompagnate dal flauto, strumento tipico dei Nativi Americani, percussioni e da improvvisazioni di chitarra elettrica. In tutta la sua produzione musicale, si possono sentire i legami con la natura e la ricchezza di spirito del suo popolo. Il suo repertorio spazia da musiche tradizionali dei nativi americani ai suoni caldi del blues, del folk e del rock alla Jimi Hendrix.
Ha suonato al Woodstock Festival ’94, insieme a grandi musicisti come Jackson Brown e le Indigo Girls, e nel 2006 e 2007 ha vinto diversi premi, tra i quali spicca il “Nammy”, il Music Award per gli artisti nativi americani.
L’esibizione sarà preceduta da una presentazione di Wade Fernandez condotta dalla Dott.ssa Naila Clerici, docente di Storia delle Popolazioni Indigene d’America dell’Università di Genova, direttrice della rivista Tepee e presidente e responsabile culturale di SOCONAS INCOMINDIOS, onlus. Si parlerà della vita degli Indiani Americani di oggi, tra cui la tribù dei Menominee di cui Wade fa parte, proprietari di una riserva nel Wisconsin ricca di alberi giganteschi e placidi laghi; un ecosistema messo in pericolo dallo sfruttamento minerario.

Concluderà la serata il concerto del chitarrista scozzese Tony McManus, da tutti indicato come il miglior chitarrista celtico del mondo e uno dei più raffinati musicisti che la Scozia abbia prodotto.

TonyMcManusAtmosfere tradizionali, ballate e strumentali pieni di virtuosismi fanno parte del repertorio di questo artista, sempre in tour nei migliori festival internazionali di chitarra.

 

 

 

 

 

Ingresso libero ad entrambe le serate

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale “Armadillo Club” di Sarzana, con la direzione artistica del Presidente, Alessio Ambrosi e la collaborazione e contributo del Comune di Sarzana, assessorato al Turismo e Cultura.


MICHAEL MANRING (USA) & FINAZ (ITA)

in ITALIA nel MARZO 2017!
michael-manring_invio    finaz-2600x400
Imperdibile occasione per vedere questi due grandissimi artisti di fama internazionale, Michael Manring, “the hottest bassist today” come è stato definito da molti giornalisti e Alessandro Finazzo, in arte Finaz, co-fondatore, co-autore e “chitarra virtuosa e solitaria” della Bandabardò , in un tour live in Italia che li vedrà protagonisti dal 7 al 20 Marzo 2017.
Per info concerti, live e masterclass, non esitate a contattarci: tour@armadilloclub.org

MICHAEL MANRING, genio innovatore del basso elettrico, è riconosciuto per il suo originale uso continuo di accordature aperte, cambi di accordatura ed effetti pionieristici. Le sue sperimentazioni sul basso contribuiscono ad elevare il ruolo del basso elettrico nella musica contemporanea, seguendo l’impegno del suo maestro Jaco Pastorius, di cui era allievo prediletto. L’ultimo CD Soliloquy è una chiara dimostrazione di come un solo basso elettrico nelle mani di un genio della musica contemporanea possa nello stesso tempo esplorare sonorità innovative mantenendo melodie ed armonie emozionanti.
http://www.armadilloclub.org/site/management-e-produzioni/michael-manring/
www.manthing.com

 FINAZ è da anni un riconosciuto punto di riferimento per la chitarra acustica italiana, con il proprio particolarissimo stile ‘rock & folk’. Oltre alla Bandabardò, ha collaborato in studio e live con artisti come Carmen Consoli, Max Gazzé, Paola Turci, Goran Bregovic, Piero Pelù, Modena City Ramblers, Caparezza e molti altri. Nel 2012 viene pubblicato il suo primo lavoro da solista, Guitar Solo, interamente realizzato con la chitarra acustica e pieno di spunti e soluzioni d’avanguardia per la ricerca sullo strumento. Facebook Finazofficialpage

logo-mb_2016_official   logo-dv-mark_2016_official


 

depliant de andre_1

depliant de andre_2

COMUNICATO STAMPA

LABORATORIO PIAZZA DE ANDRE’  7a edizione, venerdì 19 – sabato 20 agosto 2016
Piazza Fabrizio De Andrè – SARZANA

LogoPzzaDeAndrè_2015
Prende il via venerdì 19 agosto alle 21, e proseguirà sabato 20, la 7a edizione di “Laboratorio Piazza De Andrè”, la manifestazione nata e cresciuta in modo esponenziale dopo la raccolta di firme della cittadinanza e l’intitolazione della piazza limitrofa all’ufficio postale di Sarzana al mai dimenticato poeta e cantautore genovese Fabrizio De Andrè.

Con la produzione e organizzazione dell’ARCI-UISP Valdimagra e la direzione artistica di Alessio Ambrosi dell’Ass. Cult. Armadillo Club, l’evento vuole essere laboratorio d’arte e di idee e presentare performance in vari campi artistici di talenti del territorio e di affermati nomi in campo nazionale ed internazionale. Lo spirito e l’ispirazione sono quelli che guidavano il cammino artistico del grande Fabrizio: libera e profonda ispirazione, autenticità, poca attenzione alla produzione artistica per fini commerciali, ma forte impegno sociale,  in poche parole in continua direzione ostinata e contraria.

Il programma delle due giorni sarà vario ed articolato, con la musica ad occupare la parte più ampia, ma con interventi letterari, letture, momenti di riflessione e di approfondimento ricordando importanti personaggi protagonisti del nostro tempo.

Si inizia ogni sera alle 21 con interventi e monologhi del presidio sarzanese di Libera “Dario Capolicchio”, che porterà le testimonianze di due eroi della lotta alle mafie, Don Pino Puglisi e Don Peppe Diana, per proseguire con letture e ricordi di Umberto Eco e Marco Pannella, recentemente scomparsi; riflessioni che verranno condotte da Roberto Ariodante Petacco, Deborah Cianfanelli e Alberto Tognoni.
Alle 21,30 prende il via la parte musicale che vedrà protagonisti nella prima serata, venerdì 19 agosto, la cantautrice-chitarrista versiliese Renza Castelli, una delle più promettenti nuove proposte della canzone d’autore, e il Trio “Macramè“, che presenterà un interessante repertorio di musiche folk del levante ligure, frutto di ricerche di etnomusicologia sul territorio da parte dei tre componenti: la violinista Laura Merione, il suonatore di organetto e piva Mauro Manicardi e lo specialista in ghironda Pierluigi Giachino.
Chiuderà la prima serata l’attesa esibizione del gruppo “The Matching Ties”, composto dallo statunitense Paul Stowe alle chitarre, dall’inglese Trevor Morris al mandolino, mandola e bouzouki, e dalla musicista italiana Jessica Lombardi ai flauti e bagpipes. La band, in continuo tour per l’Europa e con un sodalizio tra i due leader giunto quest’anno al trentesimo anniversario, presenterà un ampio panorama di folk irlandese, scozzese ed inglese, pieno di energia e di virtuosismi sugli strumenti, per la gioia dei molti appassionati di musica celtica.

Sabato 20 agosto il concerto sarà aperto dalla presentazione del libro “Latanè e la chiave invisibile”, scritto dalla musicista spezzina Gloria Clemente, che lo racconterà con l’accompagnamento musicale dal vivo del coro di ragazzi “F. De Andrè”, da lei fondato e diretto. A seguire la pianista-cantante Elga Paoli presenterà il suo ultimo lavoro discografico, “Il Lato Vulnerabile”, un riuscito mix di musica d’autore e jazz accompagnata al contrabbasso da Giampaolo Bertone e al sax da Alberto Benicchi.

Chiuderà la serata l’atteso concerto del cantautore genovese Max Manfredi, a cui verrà consegnato il Premio Piazza De Andrè 2016.
Vagabondo dalla musica al teatro, dalla letteratura alla didattica, Max Manfredi è un artigiano di musica e parole, ma anche uno dei pochissimi artisti della canzone che vale la pena di conoscere e amare oggi. Sulla scena da oltre vent’anni, racconta di viaggi, climi, città e metropoli, storie d’amore e di disincanto: è un poeta dei nostri giorni che, per lucidità ironica e potere visionario, non ha eguali oggi in Italia.
Max racconta in musica le sue storie accompagnato da musicisti provenienti da esperienze disparate,  eccezionali per tecnica e passione: Luca Falomi, alle chitarre e plettri, Luciano Susto al basso, Loris Lombardo alle percussioni.
E’ il più bravo di tutti, così lo amava presentare Fabrizio De Andrè.

inizio ore 21 in Piazza De Andrè a Sarzana – ingresso libero
Il Premio è un’opera del maestro scultore  Giampiero Paita
Produzione, organizzazione ed informazioni: ARCI-UISP Valdimagra, Sarzana
Direzione artistica: Alessio Ambrosi, Ass. Cult. Armadillo Club, Sarzana
con il patrocinio del Comune di Sarzana e della Provincia della Spezia


logo_acoustic-guitar-village_p

venerdì 29, sabato 30 settembre – domenica 1 ottobre 2017
all’interno di Cremona Musica International Exhibitions
Fiera di Cremona

www.acousticguitarvillage.net

www.cremonamondomusica.it/acoustic-guitar-village/