Armadillo Club

– LIVE MUSIC PROMOTION –

Armadillo Club

 

Loc. Concerto Bernie Masden

DOMENICA 13 AGOSTO in concerto ore 21,30, palco Piazza De Andrè a Sarzana:

BERNIE MARSDEN & HEAVY BLUES FOUNDATION

Bernie Marsden è uno dei chitarristi inglesi più conosciuti della storia grazie alla sua militanza in varie formazioni rock-blues e hard rock che hanno segnato il corso del rock britannico degli ultimi 45 anni.
Dopo aver iniziato la sua carriera da professionista con gli Ufo entra a far parte dei Cozy Powell’s Hammer con cui viene riconosciuto a livello internazionale.La sua svolta avviene nel 1976,proprio in questo periodo dalle ceneri dei Deep Purple (sciolti dopo “Come and taste the band”) nasce la formazione Ashton,Paice&Lord e Marsden scrive gran parte dei brani dell’album “Malice in Wonderland”.
Nel 1978 rifiuta un’offerta di Paul McCartney per aggregarsi agli Wings, preferendo unirsi agli Whitesnake,band capitanata da David Coverdale che lo renderà famoso a livello mondiale.Alcune canzoni scritte dal combo Coverdale/Marsden diventano dei classici della storia del Rock:”Fool for your loving”,”Walking in the shadow of the Blues”,”Crying in the Rain” per citarne alcuni e “Here I go again” il pezzo dalle vendite multimilionarie che ancora oggi è uno dei singoli più venduti della storia.
Dopo 7 album ed altrettanti tour mondiali lascia il gruppo nel 1982.A questo punto forma la Bernie Marsden Band che riproponeva alcuni suoi amici che avevano militato nelle file degli Whitesnake, compreso il cantante solista David Coverdale. Incidono un minialbum che verrà poi incluso nell’album solista di Bernie.Nel 1982 mette in piedi un gruppo per partecipare ad alcuni festival Rock, i Bernie Marsden SOS il cui materiale inciso dal vivo verrà incluso in seguito nel suo lavoro solista.Nel 1983 crea un altro progetto mettendo insieme il gruppo Alaska, dove fino al 1986 produce 3 album.
Nell’arco degli ultimi 25 anni ha collaborato con i nomi più grandi del panorama rock-blues mondiale:da Robert Plant a Paul Rodgers,da John Mayer a Joe Bonamassa,Allman Brothers,Gov’t Mule & Warren Haines,Jack Bruce,Don Airey.
Nel 2016 è uscito il suo primo libro autobiografico “Where’s my guitar?…On the tourbus with the Snakeman” che racconta la sua lunga e pluripremiata carriera.

La band che accompagnerà Bernie Marsden la sera del 13 Agosto sul palco De Andrè di Sarzana è formata da musicisti della zona fra Spezia e Viareggio (Andrea Gargiulo;Alex Jarusso;Emiliano Manuguerra) conosciuti per aver fatto parte per anni dei Purplesnake,una cover band conosciuta a livello nazionale per aver accompagnato durante i loro tour italiani musicisti che hanno militato nei Deep Purple e negli Whitesnake come Reb Beach,Doug Aldrich,Ian Paice e Lo stesso Marsden.
In questa nuova veste chiamata “Heavy Blues Foundation” la line-up è stata rinnovata con l’entrata alla batteria di Dario Carli,turnista/produttore spezzino rinomato a livello nazionale e all’organo Hammond/tastiere Francesco”Keki”Andrei,considerato un guru nel suo strumento e conosciuto in tutta Europa come uno dei maggiori esperti di organi elettrici vintage.
Gli Heavy Blues Foundation hanno già accompagnato Bernie Marsden lo scorso Maggio con un mini-tour fra Ibiza e Germania.


 

logo tondo ultimo_p

Lab.P.zza DeAndrè_2017_1

Lab.P.zza DeAndrè_2017_2

“Laboratorio Piazza De Andrè” a Sarzana (SP), giunto all’ottava edizione, seguendo ed evolvendo il percorso artistico-culturale sviluppato nelle sette edizioni precedenti e in piena sintonia con l’eredità intellettuale lasciata dal compianto poeta-musicista Fabrizio De Andrè, di cui la piazza porta il nome, vuole caratterizzarsi come importante appuntamento di musica di qualità, valorizzando espressioni musicali di alta ispirazione artistica e non concepite solo per facile fruizione commerciale. Da questa ottava edizione l’evento avrà il sottotitolo di “Folk Music Meeting” ed ambisce a diventare importante appuntamento nazionale dove presentare espressioni musicali regionali italiane, attraverso esibizioni di vari artisti e gruppi musicali, approfondimenti su musiche e balli tradizionali, con la presenza di esperti e studiosi del settore, valorizzazione di strumenti musicali popolari, pubblicazioni del settore e altre attività inerenti all’argomento.

Questa prima edizione 2017 di Laboratorio Piazza De Andrè “Folk Music Meeting” sarà un punto di partenza per lo sviluppo futuro della manifestazione, che potrà prevedere negli anni a venire appuntamenti continui in vari momenti dell’anno e seminari su strumenti musicali o altri argomenti inerenti, capaci di attrarre un folto numero di appassionati e praticanti. Verranno coinvolte organizzazioni nazionali, studiosi, giornalisti e riviste del settore, e nel futuro verranno proposte interazioni tra musicisti italiani e esponenti di musica folk di vari paesi del mondo.

La manifestazione andrà ad impreziosire in modo ancora più significativo Piazza De Andrè e il palco-monumento da poco costruito e fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale, proseguendo quel percorso costruttivo che vuole la piazza quale luogo di fermento culturale e sede di attività artistiche di grande qualità.

Questo il programma di Laboratorio Piazza De Andrè, folk music meeting 2017:

VENERDI’ 18 AGOSTO sul palco in piazza De Andrè h.21

– “Capaci di ricordare: letture a 25 anni dalle stragi mafiose del 1992” a cura del presidio Dario Capolicchio di Libera

– “Ricordo di Paolo Villaggio, il giullare intellettuale” a cura di Ariodante Petacco e Alberto Tognoni

Mauro Manicardi & gruppo danze di Zeri di Ponticello “La Giga di Zeri”
Mauro Manicardi, organetto, piva emiliana – Dario Landi, piva emiliana – Gianni Landi, chitarra, percussioni

NANDO CITARELLA & CAFE’ LOTI
“Incontri, suoni e aromi sulle sponde del Mediterraneo”
Nando Citarella, voce, tammorre, chitarra battente, marranzano – Stefano Saletti, bouzouki, oud, chitarra, percussioni, voce – Pejman Tadajon, saz, oud, setar, ney, voce

Stand di pubblicazioni del settore e attività nella piazza
SABATO 19 AGOSTO sul palco in piazza De Andrè h.21

– “Capaci di ricordare: letture a 25 anni dalle stragi mafiose del 1992” a cura del presidio Dario Capolicchio di Libera

Castelnuovo Ukulele Orchestra
gruppo di ragazzi all’ukulele interpreta Fabrizio de Andrè diretti da Elisabetta Di Vincenzo

Premio speciale Piazza De Andrè a Daniela Bonanni e Gipo Anfosso per il libro “La mia prima volta con Fabrizio De Andrè, 305 storie” – Ibis edizioni

TENORES DI BITTI
“Il canto della Sardegna”
consegna Premio Piazza De Andrè 2017 ai Tenores di Bitti
Daniele Cossellu, voce solista e mezza voce
Mario Pira, basso gutturale
Pier Luigi Giorno, controvoce gutturale
Dino Ruiu, voce solista e mezza voce

Nel pomeriggio presso la sala conferenze della biblioteca civica, limitrofa al palco in Piazza De Andrè, si terrà una conferenza/seminario su “Riflessioni sulla musica folk in Italia”, con giornalisti, studiosi, esperti del settore .

Stand di pubblicazioni del settore e attività nella piazza
DOMENICA 20 AGOSTO sul palco in piazza De Andrè h.21

– “Capaci di ricordare: letture a 25 anni dalle stragi mafiose del 1992” a cura del presidio Dario Capolicchio di Libera

Livio Bernardini & Egildo Simeone
“Canti del popolo e dei migranti”
Livio Bernardini, fisarmonica e voce – Egildo Simeone, flauti, chitarra, percussioni e voce

UNAVANTALUNA
Compagnia di musica siciliana
Pietro Cernuto, zampogna a paro, friscaletto, voce, tamburello
Francesco Salvadore, voce, tamburello
Carmelo Cacciola, lauto cretese, voce
Luca Centamore, chitarra

Stand di pubblicazioni del settore e attività nella piazza

Saluti e chiusura lavori delle tre giornate

ore 21 in Piazza De Andrè a Sarzana – ingresso libero
Il Premio è un’opera del maestro scultore  Giampiero Paita
Produzione, organizzazione ed informazioni: ARCI-UISP La Spezia-Valdimagra
Direzione artistica: Alessio Ambrosi, Ass. Cult. Armadillo Club, Sarzana
con il contributo e patrocinio del Comune di Sarzana


logo_acoustic-guitar-village_p

venerdì 29, sabato 30 settembre – domenica 1 ottobre 2017
all’interno di Cremona Musica International Exhibitions
Fiera di Cremona

www.acousticguitarvillage.net

www.cremonamondomusica.it/acoustic-guitar-village/


PAST EVENTS:


Logo AGV_Sarzana_p

ACOUSTIC GUITAR VILLAGE
“Street Music Edition” Sarzana 2017

SABATO 15 LUGLIO, ore 21,30

6° concerto della rassegna Acoustic Guitar Village “Street Music Edition” sul nuovo palco dedicato a Fabrizio De Andrè in P.zza De Andrè.

in concerto CISCO & I DINOSAURI – open act Renza Castelli

trittico

Cisco , Voce chitarra e bodhran
Giovanni Rubbiani , chitarra acustica
Alberto Cottica , Fisarmonica e piano
Massimo Giuntini, Pipe, Flauti e Bouzoki

“Ho quest’album di foto un po’ ingiallite / Pieno di facce e di storie d’Italia / Di quando tutto ci sembrava possibile / Nel bel mezzo degli anni novanta / Figurine, figurine / Sono vent’anni dentro comode bustine”.

Non sarà come una reunion dei Modena City Ramblers, ma poco di manca: sabato 15 LUGLIO sul palco dell’Acoustic Guitar Village Street Music Edition in Piazza De Andrè a Sarzana, Stefano “Cisco” Bellotti, Giovanni Rubbiani, Alberto Cottica e Massimo Giuntini presenteranno il loro ultimo lavoro, “I Dinosauri”, ma oltre ai dieci nuovi brani non mancheranno di proporre i loro vecchi cavalli di battaglia.
“I Dinosauri” non sono un gruppo, Cisco e gli altri ex MCR non hanno voluto dare vita a una nuova formazione, e non si tratta neppure di un’operazione nostalgia. Un disco generazionale, questo sì, essenziale, intimo, che racconta le storie di ex ragazzi cresciuti in un’epoca che oggi appare preistorica in cui si telefonava con i gettoni, si girava senza navigatori satellitari e si parlava senza chattare. Manifestazioni, politica, viaggi, amori, illusioni e delusioni, miti e ricordi. Un disco dove agli strumenti preferiti di Cisco-Rubbiani-Cottica (voce, bodhran, chitarra acustica, fisarmonica) si aggiungono la pipe e il bouzouki di Massimo Giuntini e le percussioni di Arcangelo Kaba Cavazzuti, nelle vesti di musicista e produttore artistico dell’album.

Ma “I Dinosauri” è anche un ulteriore capitolo del percorso che Cisco sta portando avanti dal 2005, quando, dopo quasi un milione di copie vendute, l’ex frontman dei Modena City Ramblers ha iniziato una carriera da solista, lasciandosi alle spalle la parte più sloganistica del marchio MCR. Un percorso meno ‘politico’, ma non certo meno profondo ed impegnato, che si è concretizzato in numerosi album, da La lunga notte a Il mulo fino a Matrimoni e funerali nel 2015. «Che cosa conta nel 2017? Conta quello che credi sia giusto che conti. Nelle nostre canzoni non diamo risposte. Poniamo domande, poi chi ascolta darà la sua personale risposta, così come noi abbiamo le nostre di risposte. Siamo cambiati, è vero, cantiamo il nostro essere fuori tempo e fuori posto, però i valori ce li portiamo con noi, la lotta per i diritti e il mettersi in gioco per degli ideali, ecco queste sono cose che continuo a difendere.»

dinosauri_3760-1

Open Act: RENZA CASTELLI

 ore 21 in Piazza De Andrè a Sarzana


SABATO 10 GIUGNO, ore 21,30

5° concerto con la musica e corde dal mondo sul nuovo palco dedicato a Fabrizio De Andrè

Il quinto appuntamento della rassegna ACOUSTIC GUITAR VILLAGE “Street Music Edition” 2017 sul nuovo palco di Piazza F. De Andrè a Sarzana presenta, in set separati, due diverse ensemble di musicisti provenienti da varie parti del mondo: il gruppo Troc, composto da due palestinesi e un siriano, e la band dell’ Isola de La Reuniòn del fisarmonicista-chitarrista René Lacaille, che unisce musicisti della famiglia Lacaille con un trio di bravissimi musicisti italiani.

Troc fotoPrimi a salire sul palco il trio TROC, formato dai palestinesi Ayham Jalal, al clarinetto, Alaa Alshaer, alla chitarra e kick drum, e dal siriano Midhat Husseini al basso tuba. Il gruppo è una street band nata nelle strade di Genova e i tre musicisti, tutti studenti al conservatorio, presenteranno un mix di musiche del mediterraneo, dalla musica tradizionale araba alle atmosfere dei Balcani, Grecia e Turchia.

 

A seguire si esibiranno i musicisti della famiglia Lacaille, già ospiti del festival chitarristico di Sarzana nel 2006 in un memorabile concerto alla Fortezza Firmafede con il compianto Bob Brozman, che presenteranno il loro trascinante repertorio di musiche e ritmi tradizionali dell’ Isola de La Reuniòn, mixate con atmosfere jazz e elementi della musica popolare francese.

Renè LacailleRené Lacaille, cantante, fisarmonicista, chitarrista, leader e trascinatore del gruppo, sarà accompagnato da Marc Lacaille, al basso e percussioni, e da Odile Lagacherie alla voce e percussioni. A completare l’ensemble ci saranno Simone Baggia, all’Hawaiian steel guitar e charango, Alessandro Venza, alla chitarra acustica e charango e Marco Galli alle percussioni, trio di musicisti e ricercatori di musica etnica dal mondo.
Il concerto ripercorre la storia dell’esperienza musicale del cd “Dig Dig”, nel quale Bob Brozman, il famoso chitarrista-etnomusicologo americano scomparso nel 2013, incontrò per la prima volta la famiglia Lacaille: René, straordinario fisarmonicista e chitarrista creolo dai grandi trascorsi musicali tra influssi di chanson francese, flamenco, salsa, jazz, lo introdusse ai ritmi e alla seduzione della musica dell’Isola de La Reuniòn: maloya e sega. Gli accenti di questi ritmi sono sorprendenti per orecchie occidentali e la sezione delle percussioni produce una tessitura trascinante e deliziosa nella quale fisarmonica e vari strumenti a corda trovano momenti di virtuosismo e liricità.
Il cd “Dig Dig” fu un successo in tutto il mondo e su questo modello i tre musicisti italiani, allievi e di Bob Brozman e ospiti nella serata con la famiglia Lacaille, hanno costruito un repertorio proprio che aggiunge anche influssi di musica mediterranea.
Tutto ciò verrà presentato sul palco di Piazza De Andrè e si aspetta una serata memorabile, ricca di ritmo e di virtuosismi, con la sorpresa di improvvisazioni al momento, come in un laboratorio musicale a cielo aperto.

Ingresso libero
La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale “Armadillo Club” di Sarzana, con la direzione artistica del Presidente, Alessio Ambrosi e la collaborazione e contributo del Comune di Sarzana, assessorato al Turismo e Cultura.


SABATO 20 e DOMENICA 21 MAGGIO
ACOUSTIC GUITAR VILLAGE “Street Music Edition” Sarzana 2017
Piazza Fabrizio De Andrè

due giorni di concerti con artisti internazionali e musicisti emergenti sul nuovo palco dedicato a Fabrizio De Andrè!

Il terzo appuntamento della rassegna ACOUSTIC GUITAR VILLAGE “Street Music Edition” 2017, sul nuovo palco di Piazza F. De Andrè a Sarzana, raddoppia e propone due serate consecutive di grande musica dal vivo, con artisti internazionali, chitarra e altri strumenti a corde come assoluti protagonisti.

Sabato 20 maggio alle 21, dopo la cerimonia inaugurale del palco-monumento al grande Fabrizio De Andrè, prenderà il via la prima delle due giornate di concerti con l’apertura musicale del trio di country-bluegrass “The Lonesome Picking Pines”, composto da Marco Oliveri, voce, chitarra e armonica, Andrea Oliveri, voce, chitarra, mandolino, ukulele, e Marco Poggio, percussioni, che scalderanno il pubblico prima dell’esibizione degli ospiti internazionali, il gruppo messicano di “mariachi” Los Pachamama.
Con 26 anni di esperienza artistica e di promozione culturale, Los Pachamama (Terra Madre) è uno dei migliori gruppi messicani, maestro nel coniugare la musica popolare messicana e le musiche più rappresentative e tradizionali dell’America Latina.

Los PachamamaLa loro proposta musicale risale alle antiche radici del folklore latino-americano, con una vasta gamma di suoni, ritmi, melodie e polifonie armoniche che rendono possibile questa combinazione unica e molto difficile da separare. E’ una fantastica ensemble che sperimenta e fonde le radici latine con elementi di jazz, musica afro-caraibica e musica tradizionale messicana come il son jarocho, e che riesce a sviluppare melodie ricche di forme sonore con una strumentazione semplice composta dagli strumenti più tipici messicani (requinto, jarana, cajon, pandero jarocho etc).
Il gruppo si è esibito con successo in Canada, Stati Uniti, Belize, St. Lucia, St. Kit e Nevis, Spagna, Francia, Cuba, Paraguay, Trinidad e Tobago, Belize, Cile oltre che in importanti festival culturali del Messico.

 

Domenica 21 maggio la giornata di concerti inizierà alle 15 del pomeriggio, con l’esibizione di chitarristi solisti, cantautori e band acustiche per le preselezioni a Sarzana del concorso per emergenti “New Sounds of Acoustic Music”, la cui finale si svolgerà il 29 settembre all’interno dell’Acoustic Guitar Village di Cremona. Nove sono le proposte che si alterneranno sul palco, tutte provenienti dal territorio della provincia della Spezia e di Carrara.

Alle ore 21 partirà il concerto serale, con una prima proposta d’eccezione: sarà sul palco il chitarrista nativo americano Wade Fernandez accompagnato dal figlio Quentin al flauto e alle percussioni.
Wade FernandezIl nome indiano di Wade Fernandez è Wiciwin Apis Mahwaew, “vai con il lupo nero” e vive a Kesheena, Wisconsin, nella riserva dei Menominee. E’ un musicista indigeno di talento, suona e racconta leggende del suo popolo, accompagnate dal flauto, strumento tipico dei Nativi Americani, percussioni e da improvvisazioni di chitarra elettrica. In tutta la sua produzione musicale, si possono sentire i legami con la natura e la ricchezza di spirito del suo popolo. Il suo repertorio spazia da musiche tradizionali dei nativi americani ai suoni caldi del blues, del folk e del rock alla Jimi Hendrix.
Ha suonato al Woodstock Festival ’94, insieme a grandi musicisti come Jackson Brown e le Indigo Girls, e nel 2006 e 2007 ha vinto diversi premi, tra i quali spicca il “Nammy”, il Music Award per gli artisti nativi americani.
L’esibizione sarà preceduta da una presentazione di Wade Fernandez condotta dalla Dott.ssa Naila Clerici, docente di Storia delle Popolazioni Indigene d’America dell’Università di Genova, direttrice della rivista Tepee e presidente e responsabile culturale di SOCONAS INCOMINDIOS, onlus. Si parlerà della vita degli Indiani Americani di oggi, tra cui la tribù dei Menominee di cui Wade fa parte, proprietari di una riserva nel Wisconsin ricca di alberi giganteschi e placidi laghi; un ecosistema messo in pericolo dallo sfruttamento minerario.

Concluderà la serata il concerto del chitarrista scozzese Tony McManus, da tutti indicato come il miglior chitarrista celtico del mondo e uno dei più raffinati musicisti che la Scozia abbia prodotto.

TonyMcManusAtmosfere tradizionali, ballate e strumentali pieni di virtuosismi fanno parte del repertorio di questo artista, sempre in tour nei migliori festival internazionali di chitarra.

 

 

 

 

 

Ingresso libero ad entrambe le serate

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale “Armadillo Club” di Sarzana, con la direzione artistica del Presidente, Alessio Ambrosi e la collaborazione e contributo del Comune di Sarzana, assessorato al Turismo e Cultura.


MICHAEL MANRING (USA) & FINAZ (ITA)

in ITALIA nel MARZO 2017!
michael-manring_invio    finaz-2600x400
Imperdibile occasione per vedere questi due grandissimi artisti di fama internazionale, Michael Manring, “the hottest bassist today” come è stato definito da molti giornalisti e Alessandro Finazzo, in arte Finaz, co-fondatore, co-autore e “chitarra virtuosa e solitaria” della Bandabardò , in un tour live in Italia che li vedrà protagonisti dal 7 al 20 Marzo 2017.
Per info concerti, live e masterclass, non esitate a contattarci: tour@armadilloclub.org

MICHAEL MANRING, genio innovatore del basso elettrico, è riconosciuto per il suo originale uso continuo di accordature aperte, cambi di accordatura ed effetti pionieristici. Le sue sperimentazioni sul basso contribuiscono ad elevare il ruolo del basso elettrico nella musica contemporanea, seguendo l’impegno del suo maestro Jaco Pastorius, di cui era allievo prediletto. L’ultimo CD Soliloquy è una chiara dimostrazione di come un solo basso elettrico nelle mani di un genio della musica contemporanea possa nello stesso tempo esplorare sonorità innovative mantenendo melodie ed armonie emozionanti.
http://www.armadilloclub.org/site/management-e-produzioni/michael-manring/
www.manthing.com

 FINAZ è da anni un riconosciuto punto di riferimento per la chitarra acustica italiana, con il proprio particolarissimo stile ‘rock & folk’. Oltre alla Bandabardò, ha collaborato in studio e live con artisti come Carmen Consoli, Max Gazzé, Paola Turci, Goran Bregovic, Piero Pelù, Modena City Ramblers, Caparezza e molti altri. Nel 2012 viene pubblicato il suo primo lavoro da solista, Guitar Solo, interamente realizzato con la chitarra acustica e pieno di spunti e soluzioni d’avanguardia per la ricerca sullo strumento. Facebook Finazofficialpage

logo-mb_2016_official   logo-dv-mark_2016_official